Pay TV

Le Pay TV, che contemplano anche la visione tramite TV online, sono oggi talmente diffuse da mettere in crisi il settore televisivo e cinematografico tradizionale, dall'ottica commerciale strettamente legata a DVD e Blu-ray, inclusi i più recenti Blu-ray UHD, ossia in ultra alta definizione, a risoluzione 4K.

La mole impressionante di serie tv che si possono guardare semplicemente sottoscrivendo l'iniziativa di una delle diverse Pay TV che popolano il settore multimedia dovrebbe già bastare a far capire le potenzialità di questo moderno strumento di intrattenimento, che fa gola sia agli adulti che ai più piccoli.

Usufruire di film, di serie tv, di documentari, di eventi sportivi e di cartoni animati grazie alle Pay TV sta diventando sempre più la norma, anche se alcuni continuano a preferire la magia del supporto fisico del piccolo disco che viene messo a ruotare in un lettore, che costituisce un'esperienza ancora più grande e lodevole se una certa opera audiovisiva risulta essere inedita sulle piattaforme di Pay TV e magari è persino divenuta introvabile in DVD.

Grazie alla diffusione dei televisori in altissima definizione, in UHD, ossia in Ultra HD, acronimo appunto di Ultra High Definition, per i big del settore è stato possibile proporre, pian piano, un palinsesto con contenuti trasmessi a distanza in alta e in altissima definizione, per la gioia degli amanti del Plug&Play, della vita facile a colpi di pochi click o tap.

Usufruendo della Pay TV con contenuti a richiesta, godibili on demand e non imposti dall'emittente, stanno forse inesorabilmente finendo i tempi in cui bisognava attendere per forza che in televisione venisse trasmesso questo o quel film, questa o quella serie tv e così via per tutti gli altri tipi di contenuti audiovisivi. In questi casi, si parla più precisamente di pay-per-view, una funzionalità che, come suggerisce la stessa nomenclatura, prevede il pagamento dei contenuti a consumo, ogni volta che se ne usufruisce, al contrario di ciò che avviene con gli abbonamenti, che prevedono un canone a fronte della libertà di vedere ciò che si vuole senza spendere a consumo.



Inutile dire che i vantaggi di sottoscrivere un abbonamento di Pay TV riguardino anche questa possibilità di vedere il contenuto che si vuole on demand, quando si vuole, nonché di risparmiare tempo e sonno che altrimenti verrebbero consumati per aspettare che tale contenuto a cui si tiene tanto venga trasmesso secondo la programmazione fissa dell'emittente, secondo la logica dell'imposizione di una programmazione.

Le TV online si inseriscono in questo contesto delle Pay TV come quelle che usufruiscono di una connessione ad Internet per mostrare all'utente i vari contenuti, tramite streaming, ossia la trasmissione di un flusso di dati lungo una rete telematica. Chiaramente, più in generale, la TV online può anche non essere a pagamento e, in questo senso, si possono ad esempio vedere molti programmi della Rai e di Mediaset in modo gratuito semplicemente sfruttando una connessione ad Internet con una TV che abbia questa funzionalità, ma anche scaricando gratuitamente comode app sul proprio smartphone, sul proprio tablet o altro dispositivo mobile in grado di collegarsi ad Internet.

Sottoscrivendo un abbonamento ad una Pay TV, si potranno vedere, in particolare, gli ultimissimi film e le ultimissime serie tv, spesso e volentieri in anteprima nazionale e talvolta anche mondiale; le serie tv potranno essere viste senza dovere aspettare giorni o settimane tra un episodio e l'altro, in quanto, in molti casi, saranno disponibili complete al momento del rilascio, ossia con tutti gli episodi pubblicati allo stesso tempo.

Se si pensa anche al fatto che i costi per aderire ad una iniziativa di abbonamento ad una Pay TV sono piuttosto contenuti, oggi più che mai, grazie anche alla concorrenza tra i player del settore, risulta chiara la convenienza di concedersi il massimo relax guardando quel che si vuole nel momento in cui lo si vuole, senza pubblicità, senza attese e senza sottostare ad orari di messa in onda proibitivi.

Tra le Pay TV più conosciute ed utilizzate vi sono Mediaset Premium e Sky e, in senso meno stretto, Infinity, Netflix e Now TV, che sono più precisamente delle TV online che offrono contenuti in streaming e che comunque sono a pagamento, tutte Pay TV in senso più o meno lato abbonandosi alle quali si potranno seguire i vari programmi in diretta, sul normale televisore oppure via PC o anche smartphone, semplicemente sincronizzandolo allo scopo dopo avervi installato gratis le relative app.

Per il pagamento del canone di abbonamento di una Pay TV è molto conveniente disporre di un conto corrente per dare vita ad un SDD, ossia ad un addebito automatico preautorizzato delle rate; per mezzo di una delega SDD, dunque, i pagamenti delle rate del canone avverranno automaticamente mediante addebiti periodici sul conto corrente, con un risparmio notevole di tempo altrimenti necessario per effettuare i pagamenti manualmente, ogni volta, e con la sicurezza di non dimenticarsi di pagare qualche rata, che avrebbe come conseguenza la spiacevole sospensione del servizio.