Carte di pagamento

Le carte di pagamento consistono, in sostanza, in carte di credito, carte di debito e carte prepagate, ossia in tutte quelle utili tessere, carte plastificate, che consentono di disporre del proprio denaro a piacimento, ad esempio per effettuare pagamenti, ma anche per prelevare contanti presso gli sportelli automatici bancari e postali abilitati.

Oggigiorno ciascun tipo di carta di pagamento è entrata nella vita di ognuno, con ben poche eccezioni, e un po' tutti sanno non solo cosa siano una carta di credito ed una carta di debito, introdotte dalle banche da una miriade di anni, ma anche cosa sia una carta prepagata, introdotta da un numero di anni minore e diffusasi a macchia d'olio solo a partire da pochi anni or sono. Quest'ultimo tipo di carta di pagamento, in particolare, ha visto un vero e proprio boom negli ultimi anni a causa della sua comodità di utilizzo basata sulla possibilità di ricarica per l'importo che si preferisce, che avviene spesso senza commissioni oppure con una piccola commissione a fronte del pagamento di un canone mensile piuttosto contenuto.

Le carte prepagate, di fatto, sono delle carte ricaricabili che possono essere utilizzate, al pari degli altri due tipi di carta di pagamento, per fare shopping, in quanto consentono di pagare con facilità molti esercenti che espongono il marchio del circuito sul quale si appoggiano, che può essere, tipicamente, Visa o MasterCard. Consentono normalmente anche di essere associate ad un conto PayPal e di prelevare contanti agli ATM abilitati ed infine, nella maggior parte dei casi, permettono di ricaricare altre carte dello stesso circuito bancario operando online o presso uno sportello bancario. Vi è anche una carta prepagata postale, divenuta rapidamente molto celebre ed apprezzata, diffusissima soprattutto tra i giovani: la Postepay, con il suo inconfondibile colore giallo che richiama alla mente le Poste Italiane nelle loro migliori campagne di marketing.

Esiste anche un particolare tipo di carta prepagata: la Carta Conto. Si tratta di una prepagata ricaricabile estremamente utile in quanto può essere utilizzata a mo' di conto corrente, entro certi limiti; in sostanza consiste in una prepagata dotata di codice IBAN, ossia del codice identificativo univoco di un conto corrente in area SEPA, di cui fa parte anche l'Italia, con il quale è possibile, ad esempio, effettuare e ricevere bonifici, disporre pagamenti automatici mediante SDD, ricaricare cellulari e anche accreditare lo stipendio o la pensione.



Mentre le carte prepagate non attingono direttamente alle giacenze del conto corrente, le carte di credito lo fanno, rendendo l'accesso al proprio denaro più efficace ma anche meno sicuro; per questo bisogna immediatamente segnalare un eventuale furto o smarrimento di una carta di credito o di una carta di debito, che si alimentano con il conto al quale sono associate, mentre sarebbe meno grave la compromissione di una carta ricaricabile, il cui saldo è limitato all'importo presente nella carta sul momento, indipendentemente dal proprio conto. Con le carte di credito si possono fare acquisti in tutto il mondo sfruttando i più famosi circuiti di pagamento internazionali quali Visa, MasterCard e American Express.

Le carte di debito, infine, non sono altro che le carte Bancomat e le carte Postamat, in effetti più note sotto queste denominazioni. Si tratta di carte di pagamento generalmente senza costi associati, almeno quelle emesse dalle banche online. A differenza delle carte di credito, come la stessa denominazione suggerisce, esse hanno effetto a debito, ossia l'importo dell'acquisto viene addebitato immediatamente sul conto corrente; con una carta di credito, invece, l'importo viene scalato dalle giacenze del conto mediante rimborsi programmati, che avvengono periodicamente sul conto ed in questo senso l'importo totale viene pagato all'esercente grazie al credito concesso dalla banca al cliente, che andrà estinto pian piano con tali rimborsi a cui, ovviamente, si dovrà sommare la commissione per la banca.

A livello di operatività, buona parte delle carte di pagamento è gestibile online, sfruttando un conto corrente online o almeno l'area personale online accessibile mediante il servizio di Internet banking messa a disposizione da una banca tradizionale. Con pochi click si possono così effettuare pagamenti e si può tenere sotto controllo la propria spesa. Le carte prepagate, in particolare, potranno essere ricaricate comodamente online, contando sulla sicurezza dei più moderni sistemi di autenticazione online, basati non solo sull'inserimento di una username e di una password, ma anche sull'utilizzo di App e sull'invio di SMS sul cellulare del cliente.

C'è anche da dire che alcune banche offrono diverse carte di pagamento, anche dello stesso tipo; possono cioè ad esempio offrire diverse carte di credito tra cui scegliere quella ritenuta migliore per il proprio caso, oppure anche diverse carte di debito e diverse carte prepagate, ciascuna con diverse caratteristiche ed eventuali diversi costi associati. A volte, anzi, vengono offerti pachetti di carte, ad esempio due carte di credito, ognuna appartenente ad un circuito internazionale diverso da quello dell'altra, in modo da potere usufruire, ad esempio, sia del circuito Visa che del circuito MasterCard.


Conti correnti online in evidenza

 Conto Corrente Cariparma Crédit Agricole
 Conto Corrente Yellow di CheBanca! (garantisce interessi)

Prestiti personali in evidenza

 Prestito Younited
 Prestito Compass