Guida alle banche

Le banche costituiscono i pilastri finanziari di una nazione, per il supporto alle esigenze di risparmio ed investimento di famiglie e imprese, e per l'alta frequenza di utilizzo da parte dei clienti, nelle forme più varie.

I prodotti bancari sono entrati e continuano ad entrare sempre più nella quotidianità di ognuno, a volte senza che ci si faccia caso, tanto ormai ci si è abituati all'utilizzo di Internet, dei dispositivi di connessione mobili quali gli smartphone e i tablet, e dei pagamenti elettronici, comodi, rapidi ed economici, oltre che sicuri.



Di recente, anche per effetto di una crisi economico-finanziaria trainante e di una gestione non esattamente impeccabile da parte di manager poco attenti, le banche hanno perso molta della loro credibilità e hanno spinto molti clienti e potenziali clienti ad assumere un atteggiamento di grande diffidenza verso di esse. Giustamente i consumatori, davanti a grandi problematiche che hanno colpito certi Istituti, sono diventati altamente timorosi e sfiduciati nei confronti dell'intero sistema bancario italiano.

Il tema della fiducia nelle banche è ancora troppo poco sentito da molti Istituti che così, spesso e volentieri, perdono ingenti somme di denaro altrimenti depositate, sotto forma di giacenze libere oppure sotto forma di investimenti, da moltissimi clienti; questi potrebbero essere fiduciosi non solo che i loro risparmi possano fruttare dei rendimenti, ma anche che la loro interazione con la banca sia seria e professionale, fondata sulla trasparenza e sul reale stato delle cose anziché su menzogne e raggiri, risvegliando in loro il desiderio di investire pure in prodotti diversi dai libretti di risparmio, dai conti correnti e dai conti deposito, più remunerativi per la banca.