Auto elettriche e incentivi nel 2012


ECCO GLI INCENTIVI PER LE  AUTO ELETTRICHE


auto elettricheQuanto costano le auto elettriche? Ancora troppo! L’anno 2012 sarà l’anno della verità per tutti i modelli di auto elettriche. Il Ministro Clini ha parlato di incentivi disponibili per la mobilità sostenibile.

Si è anche parlato del futuro della auto elettriche in Italia, e delle sue prospettive. Guardando un po’ i prezzi dei modelli di auto elettriche, ci sono la Citroen C-Zero, la Mitsubishi i-MieV e la Peugeot iOn,  che saranno commercializzate ad un costo di 30.000 euro.


Ci sono poi le elettriche di casa Renault e Nissan, cioè la Fluence, la Kangoo e la Zoe e la Leaf. La berlina francese dovrebbe costare circa 22.000 euro, la Kangoo con gli incentivi di 5.000 euro, arriverebbe a costare 15.000 euro, e la Nissan Zoe dovrebbe avere un costo pari a 13-15.000 euro, se conteggiamo gli incentivi statali.


Il leasing della auto elettriche: la formula del noleggio a lungo termine, è stata presa in considerazione da tanti brand, visto il costo alto delle vetture, che non permettono agli automobilisti di accedere a questa importante fetta di mercato.


Nel leasing delle auto elettriche sono comprese altre opzioni, come l’assicurazione, l’installazione del punto di ricarica presso la propria abitazione, e la manutenzione per opportune revisioni.


L’auto elettrica ha debuttato nel 2011, ma le stazioni di ricarica sono poche e mal distribuite. L’Enel ha cominciato a sviluppare le infrastrutture per la ricarica elettrica. La rete pubblica vede le colonnine per la ricarica, presenti a Roma, Milano e Pisa. Queste città hanno partecipato infatti al progetto E-mobility Italy di Enel e Smart.


La Smart Ed sarà in vendita nel 2012, ma è stata la prima auto elettrica ad essere immatricolata.  La rete di ricarica privata viene installata presso i garage della propria abitazione. I tempi di ricarica sono di circa 6-8 ore, per diminuire con l’evoluzione della tecnologia, anche ad un’ora. Ma il vantaggio principale della ricarica dell’auto elettrica sono i costi. I contratti domestici dovranno rispondere ai requisiti legati ad Enel Drive, che comprende una home station, per la ricarica domestica. Le colonnine pubbliche potranno ricaricare le batterie delle auto elettriche, attraverso il riconoscimento attraverso una card, associata al cliente.


Per conoscere la posizione delle colonnine elettriche è sufficiente andare sul sito colonnine elettriche it, e vedere, come a Roma ci siano 43 colonnine, a Firenze ci sono 123 colonnine e a Milano 25. La mappa è aggiornabile anche dagli automobilisti.


Insomma se guardiamo al futuro del mercato delle auto e dei carburanti, che continuano a lievitare, possiamo dire, che l’auto elettrica potrebbe essere la scommessa per il nostro futuro, sia di automobilisti che di cittadini.



Torna a Notizie assicurazioni.

Tag: auto,   ricarica,   euro,   futuro,   costo,   abitazione,   leasing,   costare,   rete

Temi: vantaggio principale,   costo alto,   berlina francese

Altri articoli a tema, in particolare della sezione Notizie assicurazioni della categoria Assicurazioni:

Offerta Adsl Joy Sky Online di Fastweb
Offerta ADSL Jet di Fastweb
Offerta ADSL Super ADSL di Vodafone
Carte prepagate PayPal novità 2012
Super Fibra Family di Vodafone
Aprire un conto corrente