Cliente


Tag cliente, articoli informativi che contengono la parola cliente, su conti correnti, conti deposito, carte di pagamento, prestiti, mutui, banche, assicurazioni, Internet e telefonia, Pay TV, luce e gas, trading, immobili e domini, nel cui testo compare la parola cliente.


Tag correlati al tag cliente:


mutuo, immobile, costruzione, banca, quota, costruttore, tasso, prezzo, canone, euro, costo, telefono, linea, dicembre, prestito, rata, rate, ducato, personale, finanziario, ufficio, arbitro, bancario, giudizio, ricorso, conto, salvataggio, comunicazione, pagamento, deposito, aumento, motivazione, problema, paga, telefonia, telefonico, telecomunicazione, sostanza, sistema, gruppo, nazionale, fondo, soddisfazione, grande, rischio, esempio, denaro, disposizione, credito, valore, sconto, spread, interesse, carta, possesso, password, totale, mese, acquisto, debito, sicurezza, automatico, card, rapida, pratica, sezione, rateale, sito, classica, consumatore, basic, dodici, servizio, rimborso, commissione, rosso, carico, giorno, codice, migrazione, compagnia, abbonamento, apertura, appoggio, tradizionale, riconoscimento, operatore, vecchio, internet, connessione, disdetta, ottica, fibra, saldo, durata, lavoro, accesso, documento, straniero, capitale, genere, fronte, investimento, gestione, pensione, periodo, senso, rendimento, consiglio, bollo, tranche, crisi, atto, cauto, filiale, sportello, assistenza, agenzia, imposta, giacenza, esente, ubi, correntista, movimentazione, uscita, trimestrale, sella, bancomat, clientela, zero, prelievo, arancio, fido, situazione, vincolo, confusione, lordo, bonus, secondo, special, attivazione, offerta, spesa, firma, garanzia, terza, persona, forma, finanziamento, immediato, richiesta, variabile, penale, cattivo, pagatore, sede, fisso, polizza, particolare, creditore, percentuale, pignoramento, posizione, incaglio, sofferenza, rating, direttiva, calcolo, cessazione, moroso, contatore, questione, restituzione, profilo, piano, intermediario, stipula, modem, casa, rateizzazione, fascia, assicurazione, finanziaria, perdita, sospensione, arredamento, mobilio, nominativo, settore, numero, mini, tipologia, promozione, fotovoltaico, plus, sostegno, realizzazione, fiduciario, grado, documentazione, tuttofare, importo, professione, convenzione, annuo, favore, temporale, fine, rispetto, risoluzione, pena, unilaterale, debitore, proposta, transazione, tassazione, cambio, legge, trasferimento, auto, confronto, decreto, strumento.


Alcuni articoli del sito che contengono il tag cliente:



Conti correnti


Aumento dei costi dei conti correnti
Aumento dei costi dei conti correnti, per salvataggio banche, per compensare minori guadagni dalle tariffe interbancarie e per abbassamento dei tassi BCE

... Quello delle spese occulte è un grosso problema che interessa un gran numero di prodotti, non solo bancari, ma a volte i costi che il cliente sostiene per il suo conto sono davvero quelli preventivati e il problema che può presentarsi è invece quello della mutazione delle condizioni contrattuali da parte della banca, un'azione unilaterale che può avere luogo all'improvviso durante la durata del rapporto bancario ... Tipicamente quel che succede è che una banca invia una comunicazione al cliente, via email o via posta tradizionale, per avvisarlo che da lì a poco il suo conto corrente verrà a costare di più, per un motivo o per un altro, e che avrà a disposizione un certo periodo di tempo, di almeno 60 giorni, per legge, per rescindere dal contratto, qualora non fosse d'accordo con le nuove condizioni economiche ... A volte il cliente non riceve nemmeno una comunicazione chiara di questo tipo e può scoprire che qualcosa sul fronte dei costi sta cambiando o è gia cambiata consultando la sua area personale sul sito ufficiale della banca ... In sostanza, la banca del cliente applica delle commissioni alla banca dei commercianti per l'utilizzo di carte di pagamento da parte del cliente, ad esempio in casi di pagamento mediante carta di credito ... Ogni comunicazione in tal senso, comunque, per essere valida deve contenere il motivo preciso dell'aumento dei costi e deve dare al cliente un periodo di tempo di almeno 60 giorni per adeguarsi accettando implicitamente le nuove condizioni, secondo la politica del silenzio-assenso, oppure per chiudere il rapporto bancario senza costi aggiuntivi e rivolgersi altrove ...
Carte di debito e carte di credito
Carte di debito e carte di credito, per effettuare comodi pagamenti e comodi prelievi, in particolare presso gli ATM bancari

... Le carte di debito devono la loro denominazione al fatto che l'importo di ogni acquisto viene addebitato contestualmente al pagamento tramite la carta, quindi il cliente può sapere esattamente quanto ha sul suo conto in tempo reale perché il saldo del conto riflette, in ogni istante, gli addebiti di una carta di debito ... Le carte di debito, più comunemente denominate carte Bancomat, sono molto spesso incluse a zero spese con l'apertura del conto, anche se alcune banche permettono ai clienti di farne a meno, fornendogliele solo dietro loro richiesta facoltativa; di fatto, per conti correnti online esse sono praticamente sempre a zero spese e vengono considerate come facenti parte del conto corrente di base, e anzi vengono proposte con molta attenzione da parte delle banche, con una chiara indicazione di zero canoni e di zero commissioni per il loro utilizzo, al fine di incentivare i clienti all'apertura di un conto corrente presso di esse, a volte anche ricorrendo ad abili campagne di marketing, puntando ad esempio sulla possibilità di scelta, da parte del cliente, del loro colore o del disegno stampabile sopra di esse ... Le carte di credito, al contrario di quelle di debito, non portano ad un riscontro immediato dei propri acquisti sul conto, in quanto si basano su un credito che la banca fa nei riguardi del cliente, con un limite massimo stabilito dal fido ... Alcune banche consentono al cliente di impostare il fido a piacere entro certi limiti e va da sé che, maggiore è il fido, maggiore è il rischio di fare acquisti in libertà, ossia il rischio di perdere memoria di quanto si sta spendendo e di ritrovarsi poi un addebito sul conto più salato di quanto si pensasse ... Con una carta di credito revolving si può usufruire di un rimborso a rate, dove ogni rata comprende sia una parte del debito del cliente per i suoi acquisti, sia una percentuale di interessi dovuti alla banca per il servizio; ad ogni pagamento, il fido disponibile, che ad ogni utilizzo della carta si abbassa, aumenterà fino a tornare integro, ossia quello massimo previsto senza l'utilizzo della carta ...
CIV: Commissione di Istruttoria Veloce
CIV, la Commissione di Istruttoria Veloce che rimpiazza la commisione di massimo scoperto, che entra in gioco quando si va in rosso con il proprio conto sforando il limite

... La CIV, acronimo di Commissione di Istruttoria Veloce, è una commissione a carico del cliente di una banca, che è stata introdotta per rimpiazzare la commissione di massimo scoperto al fine di semplificare il meccanismo di addebito per sforamento delle disponibilità su un conto corrente ... L'analisi, pubblicata dal Corriere della Sera, che l'ha commissionata, rivela che una banca può far pagare mediamente 33 euro di commissione, ma talvolta anche più di 50 euro, per il fatto di avere sforato, un certo giorno, con il proprio conto oltre un certo limite prefissato; non va infatti dimenticato che, in funzione del contratto bancario sottoscritto, è possibile per un cliente sforare fino a un certo punto, sfruttando un eventuale fido senza generare penali esose ... Vi sono anche delle altre importanti condizioni che una banca deve rispettare per potere applicare lecitamente la Commissione di Istruttoria Veloce; il cliente deve andare in rosso sforando di almeno 500 euro l'eventuale fido concesso dall'Istituto, oppure, se questa condizione non è verificata nemmeno per un giorno, deve andare in rosso sforando per un tempo sufficientemente lungo, stabilito in almeno una settimana ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Conti correnti che contengono il tag cliente.



Conti deposito


Aumento dei costi dei conti deposito
Aumento dei costi dei conti deposito, rincaro molto fastidioso che interessa soprattutto le banche tradizionali che prevedono spese per un conto deposito

... Le possibili sorprese negative, insomma, non sono le uniche voci di dissuasione per l'apertura di un conto deposito, in quanto vanno considerate quantomeno le seguenti due voci di costo per il cliente: la ritenuta fiscale sugli interessi maturati e l'imposta di bollo sul deposito ... La ritenuta fiscale sugli interessi percepiti dal cliente consiste nelle tasse, trattenute alla fonte, che lo Stato esige, che attualmente sono pari al 26%, dopo i rincari di alcuni anni fa ... L'altra voce di costo imprescindibile con cui fare i conti è rappresentata dall'imposta di bollo che, al pari di una mini-patrimoniale, va ad agire sull'intero capitale del cliente, attualmente come percentuale dello 0,20% per conti deposito vincolati o assimilabili ... Quel che generalmente succede in questi casi è che la banca invia una comunicazione al cliente, via email o via posta tradizionale, per informarlo che, a breve, il suo conto deposito gli verrà a costare di più, per una ragione o per l'altra, e che quindi egli avrà a disposizione un certo periodo di tempo, per legge pari ad almeno 60 giorni, per rescindere dal contratto, qualora non accettasse le nuove condizioni economiche ... Anzi, talvolta il cliente non riceve nemmeno una comunicazione chiara del genere e rischia così di scoprire a sue spese che qualcosa sul fronte dei costi sta cambiando o è gia cambiata, magari dopo avere consultato la sua area personale sul sito ufficiale della banca ... Chiaramente i consumatori non prendono bene le notizie di questi aumenti e spesso, anche grazie all'aiuto delle associazioni dei consumatori, si fanno sentire, ma alla fin fine, nella maggior parte dei casi, è legale per una banca cambiare alcuni termini del contratto di sottoscrizione di un conto deposito, purché vengano rispettati i termini di legge e vengano date al cliente informazioni esaurienti sulle reali motivazioni che hanno spinto al rincaro ... Va considerato che ogni comunicazione di modifica, per essere valida, deve contenere la motivazione precisa dell'aumento dei costi e deve dare al cliente un periodo di tempo di almeno 60 giorni per adeguarsi accettando le nuove condizioni oppure per chiudere il rapporto bancario senza costi aggiuntivi per poi rivolgersi altrove; sono questi i requisiti formali che rendono la comunicazione valida per legge ...
Banche e investimenti da conti deposito
Banche e investimenti da conti deposito, come viene investito il denaro messo a disposizione dai clienti nei conti deposito

... Così come il cliente di una banca può investire in un conto deposito, la banca, a sua volta, può investire i soldi messi a sua disposizione dal cliente con questo tipo di conto, e può farlo in vario modo, fermo restando che dovrà comunque rimborsare il cliente del suo capitale e riconoscergli anche degli interessi, così come pattuito al momento della sua sottoscrizione del contratto relativo al conto ... Le banche, in genere, investono il denaro ricevuto dal cliente effettuando delle operazioni a basso rischio, tipicamente nel mercato obbligazionario; il loro interesse maggiore è verso i titoli emessi da società considerate molto solide ed affidabili, che quindi presentino un rating pari almeno ad "A", un valore molto alto che indica un alto livello di capacità di ripagare il debito da parte di un Istituto di credito, e quindi della sua capacità di non essere insolvente nei confronti dei suoi clienti ...
Come aprire un conto deposito
Come aprire un conto deposito, cose da sapere, documenti richiesti e procedura da attuare per aprire un conto deposito online

... Si può aprire un conto deposito sia rivolgendosi ad una banca tradizionale sia effettuando una richiesta ad una banca online; in quest'ultimo caso si usufruirà della possibilità di utilizzare il proprio conto deposito nella massima comodità possibile, semplicemente collegandosi ad Internet, e in genere si potrà usufruire di condizioni contrattuali migliori, fermo restando che l'identificazione iniziale del cliente, necessaria per l'apertura del conto, dovrà comunque essere fatta a dovere, a volte anche tramite l'intermediazione di un referente bancario, ma più spesso semplicemente online, attraverso l'effettuazione di un bonifico di validazione ... Il conto corrente di appoggio garantisce la sicurezza che ad operare con il conto deposito sia proprio il cliente intestatario, riducendo così il rischio di frodi ... In caso affermativo si percepirà, in genere, un tasso di interesse maggiore rispetto a quello offerto per depositi liberi, senza vincoli temporali di tenuta del denaro, ma ciò sarà possibile ammesso che si sia nelle condizioni di potere rinunciare al proprio denaro per un certo periodo di tempo, sebbene quasi tutti i conti deposito vincolati possono comunque essere svincolati anticipatamente senza penali, al solo prezzo di rinunciare agli interessi maturati fino allo svincolo, quindi senza alcuna reale perdita per il cliente rispetto al suo capitale iniziale ... Aprire un conto deposito online è in genere un'operazione a zero spese e quasi tutte le banche non richiedono denaro al cliente per aprire, gestire e chiudere un conto deposito; anzi, a volte, per invogliare potenziali clienti ad aprire un conto siffatto, alcune banche si accollano pure l'onere dell'imposta di bollo dovuta per legge in percentuale del denaro depositato, pagandola allo Stato al posto dei clienti ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Conti deposito che contengono il tag cliente.



Carte di pagamento


Carta CabelPay
La carta di credito CabelPay fornisce qualcosa in più di una normale carta di credito revolving o di una carta prepagata, scopriamo cosa.

... 000 euro -       durata di 5 anni -       la carta costa 10 euro, ma fino al 31 ottobre 2012, la carta è gratuita -       i prelievi sono gratuiti nelle banche convenzionate -       0,25 € i bonifici online Cabelpay funziona come conto corrente, dove il cliente può effettuare incassi e pagamenti senza dover sostenere dei costi mensili ... Per ogni transazione eseguita con Cabelpay, il cliente aumenta i punti con i quali si accede a moltissimi premi ...
Carta di credito Viva Web
La carta di credito viva web nata esclusivamente per l'utilizzo online, fare acquisti online con protezione assicurata grazie a nuove tecnologie.

... 000 euro che saranno addebitati sul conto senza che il cliente debba pagarne degli interessi ...

Il cliente può richiedere anche una sorta di prestito e rateizzazione degli importi spesi, da 6 mesi fino ad un massimo di 12 mesi ...

Carta Gold di Fineco
Carta Gold di Fineco, carta di credito su circuito MasterCard, utilizzabile in tutto il mondo senza commissioni

... La Carta Gold utilizza la tecnologia Contactless di MasterCard, votata alla comodità per il cliente in quanto consente di poter pagare con la carta semplicemente avvicinandola ai lettori abilitati ... Tra i punti forti che hanno reso Fineco una banca tanto apprezzata vi è quello della scelta del cliente tra rateizzazione e pagamento a saldo per i propri acquisti effettuati con carta di credito; il cliente può cioè decidere in qualsiasi momento, grazie al servizio PagoFacile, se pagare uno o più acquisti in un modo o nell'altro, con la possibilità di cambiare idea a ritornare alla modalità di pagamento precedente, mese per mese ... Con questo sistema, un certo mese il cliente potrebbe ad esempio decidere di passare da un piano rateale ad un piano di rimborso riguardo alla cifra rimanente per chiudere il pagamento di tutti i suoi acquisti ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Carte di pagamento che contengono il tag cliente.



Prestiti


Agos Rataweb
Analizziamo l'offerta di prestito della agos ducato, rataweb veloce e flessibile con cifra massima di 30mila euro.

... Si tratta di un prestito personale con molti vantaggi come: -       la possibilità di saltare una rata e pagarla successivamente; durante tutto il periodo della rateizzazione il cliente potrà scegliere di saltare fino a 3 rate e pagarle alla fine ... -       Al cliente viene offerta la possibilità di cambiare l'importo della rata sia in aumento che in diminuzione ... Il cliente potrà fare questa scelta una volta all'anno per un massimo di tre volte in totale ... -       Rataweb consente anche di allungare la durata del prestito in base alle proprie possibilità economiche o esigenze del momento -       Il prestito personale Agos può essere estinto in anticipo ed il cliente non dovrà pagare nessuna penale aggiuntiva   Per richiedere un prestito Rataweb, il cliente deve acconsentire all'accredito bancario attraverso il RID; la Agos Ducato si riserva il diritto di rifiutare una richiesta di prestito ... 000 euro da restituire in 84 rate, il cliente pagherà un importo mensile di 181 euro ...
Compass prestiti per stranieri
Un'offerta della compass per la richiesta di prestiti da parte di stranieri, il tetto massimo è di 16mila euro e la restituzione tramite rate mensili.

...

Il cliente può avere accesso ad un prestito personale fino ad un tetto massimo di 16 ...

Nelle varie proposte, la Compass inserisce automaticamente una assicurazione che tutela sia la finanziaria che il cliente nel caso quest'ultimo perda il proprio lavoro ... Nel caso il cliente sia impossibilitato a pagare le rate perchè licenziato o per infortuni, potrà sempre richiedere l'intervento della polizza assicurativa ...

Nel momento in cui si decide di richiedere il prestito personale per stranieri Compass, il cliente dovrà portare con sé alcuni documenti:

-       un documento di identità o un passaporto

-       il proprio codice fiscale e/o la tessera sanitaria

-       un documento che attesti l'effettivo svolgimento di un lavoro a lungo termine, sia nel caso di lavoro dipendente che di lavoro in proprio

-       la carta di soggiorno o il permesso

...

Crediti immediati
La banca di Legnano offre la possibilità di avere un prestito immediato per esigenze straordinarie quali: acquisto automobile, spese mediche ecc.

... Tutto ciò sarà studiato attentamente dal cliente della Banca e dai consulenti ...   Il finanziamento può essere a tasso fisso o tasso variabile, la somma verrà erogata in un’unica soluzione al cliente che ne farà richiesta ...   La corresponsione delle rate può essere effettuata tramite conto corrente; il cliente potrà dare mandato irrevocabile alla banca all’addebito alla data di scadenza della singola tratta, sul conto in  appoggio all’operazione del prestito personale ...   Il prestito immediato dà la possibilità al cliente di  estinguere  anticipatamente il finanziamento, senza alcun pagamento di penale né commissione ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Prestiti che contengono il tag cliente.



Mutui


Accollo mutui dai costruttori: sono convenienti?
Accollo mutui dai costruttori: sono convenienti?

... Il cliente che ha acquistato un appartamento, ha la possibilità di accollarsi questo mutuo ... Nella maggior parte dei casi poi, il cliente finale acquistando l'immobile con il mutuo acceso, non deve dimostrare la propria condizione economica alla banca, quindi niente documentazione richiesta ... Questo è possibile perché l'impresa edile, rimane garante per un periodo di tempo, anche se la banca in caso di morosità del cliente, agisce nei confronti di quest'ultimo e mai dell'impresa edile ...
Calcolo tassi di interesse
Calcolo tassi di interesse, considerando indici di riferimento, EurIRS, Euribor e lo spread praticato dalla banca come percentuale di guadagno sull'erogazione del mutuo

... Gli Istituti di credito percepiscono un ricavo dalla concessione di un mutuo non solo grazie alla percentuale dello spread, ma anche grazie al costo agevolato del denaro che percepiscono dalla Banca Centrale; in pratica, gli Istituti di credito si riforniscono alla Banca Centrale per ottenere il denaro che poi presteranno con il muto al cliente finale, ed il denaro ottenuto dalla Banca Centrale ha un costo minore di quello fornito al cliente finale, in quanto fa riferimento ad un acquisto con un tasso di sconto, inferiore al tasso relativo agli indici EurIRS e Euribor che successivamente verrà applicato al cliente ... In alcuni casi, comunque, gli Istituti di credito fanno sconti sullo spread al fine di ridurre la probabilità di rischio di insolvenza del cliente; ciò può avvenire, di norma, quando l'importo della rata non supera il 30% del reddito del cliente, e quando il mutuo non copre totalmente il valore dell'immobile posto in garanzia ... Infatti, così facendo, aumenta la probabilità che il cliente riesca a rimborsare il mutuo con le rate alla scadenza e quindi quella che gli Istituti di credito non vadano in perdita a causa di una eventuale svalutazione dell'immobile a garanzia del prestito, coprendo il mutuo solo una certa percentuale del valore dello stesso e non tutto il valore a rischio di svalutazione ...
Rischi per il 5% delle famiglie che non riesce a pagare il mutuo
Le famiglie italiane non riescono a pagare il proprio mutuo, fra questi ci sono i single, i precari e le persone a basso reddito.

... Gli istituti di credito erogano il prestito,senza ovviamente preoccuparsi di  inviare comunicazioni al cliente per le scadenze imminenti ... Ma che conseguenze comporta il mancato pagamento di un mutuo? -una prima conseguenza,riguarda l’applicazione di interessi di mora, il cui ammontare in percentuale deve essere indicato nel contratto; -dopo almeno due rate non saldate,la finanziaria può richiedere al cliente insolvente, l'estinzione immediata del prestito,e applicare sul capitale residuo gli interessi di mora  calcolati ogni giorno ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Mutui che contengono il tag cliente.



Banche


Arbitro Bancario Finanziario
Rivolgersi all'arbitro bancario finanziario è possibile nel caso in cui il comportamento della vostra banca non vi sembra trasparente, vediamo come fare.

... Se un cliente ha dei problemi con la propria banca e non sa come affrontarli, può rivolgersi presso l'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) ... Vediamo come agire se il cliente ritiene il comportamento, della banca  o dell'istituto finanziario, non soddisfacente e poco trasparente ... La prima cosa che il cliente può fare è effettuare un reclamo presso l'apposito Ufficio che ogni ente finanziario è obbligato ad avere ... Il cliente può ritenere insoddisfacente la risposta e procedere tramite un ricordo all'ABF ... 000 euro -       è il cliente che apre una controversia -       nel caso l'ufficio reclami della banca non abbia dato una risposta soddisfacente   Per presentare un ricorso presso l'Arbitro Bancario Finanziario si deve compilare un modulo che si trova facilmente presso tutte le banche ...
Banca online CheBanca!
Banca online CheBanca!, celebre banca che fa capo al Gruppo Mediobanca ed ha vinto molti premi che comprovano la grande soddisfazione dei suoi clienti

... Una di queste riguarda l'imposta di bollo per i conti correnti, dovuta per legge allo Stato da parte del cliente, ma che CheBanca! paga di tasca propria; un'altra riguarda l'imposta di bollo per il dossier titoli, che può essere rimborsata al cliente in parte o del tutto se vengono soddisfatte alcune condizioni ...
Conti di IWBank
Conto Corrente IWBank, un conto corrente online molto noto che offre molti strumenti finanziari a zero spese

... Che si preferisca ottenere informazioni via email oppure via telefono oppure via chat, ci sarà dunque sempre un operatore di IWBank pronto ad aiutare un cliente o un potenziale cliente ... 000 Fondi e Sicav di 93 case di gestione, con anche la possibilità, per il cliente, di ottenere la restituzione del 10% delle commissioni dovute alle SGR ... La sicurezza di un conto corrente IWBank è molto alta sia perché la banca IWBank fa capo alla nota banca UBI Banca sia perché ogni conto corrente aperto in Italia è garantito dal FITD, ossia dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che rimborsa ogni cliente di ogni banca fino ad un massimo di 100 ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Banche che contengono il tag cliente.



Assicurazioni


Tre preventivi prima della polizza,
Il decreto sulle liberalizzazioni sancisce l'obbligatorietà al confronto delle polizze rca, obbligo che si traduce nella richiesta di almeno 3 preventivi di polizze

...

Ogni Compagnia dovrà prevedere l’utilizzo dello strumento tuopreventivatore, Isvap, per il confronto delle polizze RCA; cioè quindi informare il cliente sulle tariffe di altre due compagnie ...

È importante che i tre preventivi rc auto, che vengono illustrati, non debbano appartenere allo stesso gruppo assicurativo e questo dovrà avvenire prima che il cliente, sottoscriva la polizza scelta per la propria auto ...   Il cliente firmerà una foglio che attesti la sua lettura delle condizioni economiche delle altre tre compagnie di assicurazione ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Assicurazioni che contengono il tag cliente.



Internet e telefonia


ADSL NOITEL, tanti vantaggi pensati per tutti
ADSL NOITEL, tanti vantaggi pensati per tutti

... I prodotti e le offerte promozionali sono ben strutturate e i servizi efficienti e di qualità : le soluzioni web-based e l’offerta tecnologica sempre alta, sono da sempre apprezzate da tutti, dal cliente privato all’azienda ... Il cliente è sollevato dal pagamento del canone TELECOM e può navigare in Internet e chiamare i numeri nazionali a 0 centesimi al minuto e senza scatto alla risposta e stare al telefono tutto il tempo che si desidera, poiché le chiamate sono illimitate e comprese nel prezzo ... Il cliente, attivando questo piano che comprende Internet flat e chiamate illimitate, può navigare fino alla velocità di 7 mega ed inoltre ha una serie di vantaggi:

-         la spedizione router;

-         telefono cordless SIP;

-         linea telefonica;

-         una casella di posta elettronica comprensiva di antispam;

-         telefonate verso i numeri nazionali e quelli locali comprese nel prezzo;

-         possibilità di non pagare il canone Telecom ... Il pagamento delle bollette avviene su base mensile e può essere effettuato secondo due modalità a scelta del cliente: o conto corrente oppure bollettino postale ...

Banca dati degli utenti morosi
Banca dati degli utenti morosi

... La banca dati contiene i riferimenti di persone sia fisiche che giuridiche inadempienti, in sostanza di chiunque o di qualunque azienda che non paga quanto dovuto per le bollette, ma, come la stessa denominazione suggerisce, per esservi iscritti è necessario che vi sia l'intenzionalità del cliente di non pagare, pertanto non vi vengono iscritti gli utenti che occasionalmente hanno avuto problemi con il pagamento puntuale delle bollette ...
Codice di migrazione
Codice di migrazione, codice di trasferimento utenza che consente di cambiare operatore di telecomunicazioni agevolmente

... Nel caso in cui il cliente abbia in essere sia un abbonamento per la telefonia che un abbonamento per Internet, la compagnia di telecomunicazioni che si intende lasciare dovrà fornire al cliente due codici di migrazione, in quanto ogni prodotto sottoscritto andrà migrato con un codice univoco; la cosa si estende in modo ovvio per più di due prodotti/servizi da migrare ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Internet e telefonia che contengono il tag cliente.



Luce e gas


La cessazione amministrativa di un contratto
La cessazione amministrativa di un contratto

... Cos'è? E' una cosa positiva o negativa?La cessazione amministrativa non è una di quelle cose che capitano improvvisamente, come un malfunzionamento del contatore o cose di questo genere, né una cosa che prima o poi ci toccherà affrontare nel momento della sottoscrizione del contratto: è qualcosa che avviene molto tempo dopo e riguarda unicamente il cliente moroso ... La cessazione amministrativa avviene, senza alcuna possibilità di tornare indietro (ci sarebbe, ma il cliente non può intervenire in questo senso), quando l'azienda fornitrice di elettricità riferisce al distributore della luce o del gas che non dev'essere più trasmessa l'energia elettrica al cliente in questione perché moroso; tutto questo avviene quando il cliente non ha pagato le bollette sebbene siano stati fatti svariati solleciti e cose di questo passo che abbiano ricordato al cliente i suoi doveri circa i pagamenti mensili o trimestrali ... La cessazione amministrativa può essere messa in pratica anche nel caso in cui un cliente decidesse di trasferirsi in una nuova abitazione nella quale prima era presente un inquilino moroso: sopraggiungerà la necessità di intestazione del contatore, precedentemente a nome di un inquilino che le bollette non le pagava, e per questa ragione l'ente erogatore di elettricità sarà costretto a sospendere il servizio precedente in favore di quello nuovo, per il cliente regolarmente pagante che però ha cambiato casa ... Nel caso in cui si presentasse questa necessità, ovviamente il cliente trasferito nella nuova casa che non ha fatto nessun "torto" all'azienda fornitrice né risulta in qualche modo insolvente, avrà tutte le possibilità per richiedere che il servizio venga regolarmente attivato e a questo punto non dovrebbero esserci troppe complicazioni ...

Visualizza tutti gli articoli della categoria Luce e gas che contengono il tag cliente.



Conti correnti in evidenza

 Conto Corrente online Crédit Agricole senza canone e a zero spese con buono regalo Amazon da € 100

Internet e telefonia in evidenza

 Internet e telefonia Fastweb fino a 2,5 Gigabit/s a partire da € 25,95 al mese
 Mobile Fastweb 5G con 50GB e minuti illimitati a € 8,95 al mese
 Internet e telefonia Vodafone fino a 100GB al mese a partire da € 7 al mese