Dematerializzazione dei conti correnti


I conti correnti hanno subito importanti modifiche nel corso del tempo, sia per quel che riguarda gli oneri a carico dei clienti delle banche presso cui sono aperti, sia per quel che riguarda la struttura vera e propria di tali prodotti bancari, divenuti sempre più dematerializzati.

E' davanti agli occhi di tutti che i conti correnti online hanno rubato la scena ai conti correnti tradizionali, non solo per la semplicità con cui è possibile aprirli ed utilizzarli, ma anche per la politica a zero spese che adottano un po' tutte le banche online, che invoglia il cliente alla sottoscrizione di un conto, anche di deposito.

Si assiste, quindi, ad una dematerializzazione dei conti correnti, non più vincolati ad agenzie bancarie sul territorio, ai classici sportelli di filiale, ma presenti costantemente online ed usufruibili semplicemente con un terminale, quale un computer, uno smartphone o un tablet, ed una connessione ad Internet di qualunque tipo.

Un punto di forza dei conti correnti online è proprio quello di essere i più tecnologici, i più moderni e all'avanguardia; non a caso è possibile, aderendo all'iniziativa di alcune banche, accedere al proprio conto via webcam, sfruttando così una sicurezza superiore alla norma, all'insegna della completezza e della comodità d'uso, sempre più ineguagliabili in relazione ai conti correnti tradizionali.

La dematerializzazione dei conti correnti, insomma, soddisfa l'esigenza di molti di potere utilizzare il proprio conto da qualunque luogo e con qualsiasi modalità di connessione; così come si sono dematerializzati il lavoro e le relazioni interpersonali, e la mobilità è aumentata a dismisura nel corso degli ultimi anni, i conti si sono adeguati ai nuovi ritmi sociali.

Internet e smartphone sono un connubio perfetto per i correntisti più moderni ed evoluti, che, statistiche alla mano, amano consultare i loro conti online, letteralmente avendoli a portata di mano, con la possibilità, tra le tante, di ricaricare il credito dei loro terminali mobili, tablet dotati di SIM slot inclusi, e la possibilità di effettuare pegamenti al volo, ricorrendo a bonifici che, spesso e volentieri, non prevedono commissioni a loro carico.

La sensazione che si può provare è quella che si sia ancora all'inizio e che molto altro ancora verrà presto fatto per dematerializzare ancora di più i conti correnti; il Mobile Banking ha sicuramente molto altro da offrire, anche in termini di sicurezza delle transazioni, ed è questo il motivo per cui le banche continuano ad investire tanto in tecnologia. Secondo un'analisi del consorzio ABI Lab, già nel 2013 sono stati effettuati investimenti in campo tecnologico, da parte del settore bancario italiano, per la bellezza di 4,2 miliardi di euro, con previsione di aumento di budget.

Entrando nel dettaglio degli investimenti delle banche, secondo lo studio l'obiettivo principale è quello di una maggiore materializzazione dei conti correnti, e a seguire vi sono l'obiettivo del potenziamento dell'infrastruttura per il Mobile Banking, con tanto di funzionalità di pagamento annesso, il cosiddetto Mobile Payment, e l'obiettivo della realizzazione di una banca multicanale davvero efficiente e semplice da utilizzare, anche da parte delle persone anziane che non abbiano molta dimestichezza con la tecnologia.

Ti può interessare un tipo di investimento moderno e dal rischio contenuto? Consulta la sezione domini del sito!

Torna a Guida ai conti correnti.

Tag: mobile,   conto,   connessione,   mano,   secondo,   corso,   sicurezza,   dematerializzazione,   tecnologia

Temi: banca multicanale,   settore bancario,   sicurezza superiore,   qualsiasi modalità,   connubio perfetto

Altri articoli a tema, in particolare della sezione Guida ai conti correnti della categoria Conti correnti:

Internet Banking
Storico conti deposito UniCredit 2014
Carta Cartimpronta One di Webank
Storico conti deposito Fineco 2014
Storico conti deposito UniCredit 2013
Aprire un conto corrente