Conti correnti postali


I conti correnti postali, che fanno parte dei prodotti di BancoPosta, offerti da Poste Italiane, rappresentano oggi un'ottima alternativa ai conti correnti bancari, in quanto offrono una operatività molto simile, con una gamma completa di servizi per il cliente.

Anche se sussistono delle differenze tra conti correnti bancari e conti correnti postali, resta il fatto che questi ultimi possono essere utilizzati pressoché allo stesso modo dei conti correnti bancari, soprattutto negli ultimi anni, in cui si è assistito ad una evoluzione di alcuni prodotti BancoPosta, con l'apporto di migliorie a quanto già in essere da tempo immemore, una delle quali consistente nell'introduzione del servizio di Home banking BPOL, ossia di BancoPosta online, richiedibile gratuitamente rivolgendosi al proprio ufficio postale, grazie al quale il conto può essere utilizzato anche via Internet oltre che recandosi in un ufficio postale.

Un conto corrente BancoPosta offre anche prodotti e servizi accessori, al pari di un conto corrente bancario, e quindi, aprendone uno, si potranno ad esempio ricevere un carnet di assegni e una carta di debito Postamat, assimilabile ad una carta Bancomat, per effettuare prelievi presso gli oltre 7.200 sportelli automatici postali disseminati sul territorio italiano. D'altra parte, ci si rivolge alle Poste Italiane per ambire alla massima sicurezza possibile, con un livello di fiducia dei consumatori in tal senso superiore a quello relativo alle banche; merito anche di genitori e nonni che mettevano al sicuro i propri risparmi alle Poste e che hanno inculcato questa idea alle nuove generazioni.

Con un conto corrente postale è ad esempio possibile effettuare bonifici e disporre vaglia, pagare bollettini e tributi, ricaricare il cellulare e le carte prepagate Postepay; si potranno sempre tenere le spese che interessano il conto sotto controllo consultando l'estratto conto mensile in formato elettronico.

Conto BancoPosta di base



Il Conto BancoPosta di base è caratterizzato da servizi essenziali di incasso e pagamento e presenta caratteristiche che vengono stabilite, oltre che dalle Poste Italiane, anche dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, dalla Banca d'Italia, dall'ABI, ossia dall'Associazione Bancaria Italiana, e dall'Associazione Italiana Istituti di Pagamento e moneta elettronica; possono essere sottoscritti solo prodotti previsti dalla Convenzione stipulata tra questi soggetti.

Esistono due versioni di conto corrente BancoPosta di base: la versione standard e la versione pensionati:

- La versione standard del conto di base BancoPosta, a fronte di un canone annuo di 30 euro, comprensivo di quello di una carta Postamat Maestro, consente di eseguire le più comuni operazioni tipiche dei conti correnti bancari, quale quella di effettuare e ricevere bonifici, quella di addebitare le bollette sul conto, quella di versare denaro allo sportello e quella di prelevare allo sportello e presso gli ATM postali, il tutto gratuitamente fino ad un certo numero di operazioni annue.

Per chi gode di un ISEE inferiore a 8.000 euro annui, ossia di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente sotto tale soglia, che tiene cioè conto di una situazione economica in essere disagiata, sono previste delle agevolazioni: non è dovuto il pagamento del canone annuo e non è dovuto il pagamento dell'imposta di bollo previsto normalmente per legge, in misura di 34,20 euro all'anno per giacenze medie annue superiori a 5.000 euro.

- La versione pensionati del conto di base BancoPosta, invece, è apribile dai pensionati che percepiscono una pensione annua non superiore a 18.000 euro lordi, e il cliente può scegliere due opzioni per questo tipo di conto; con la prima opzione, al prezzo di 24 euro di canone annuo comprensivo di quello di una carta Postamat Maestro, le operazioni sono gratuite fino ad un certo numero massimo ed è possibile accreditare la pensione, pagare le utenze, ossia le bollette, con addebito in conto, e versare e prelevare presso la miriade di uffici postali sparsi sul territorio, mentre con la seconda opzione non vi è alcun canone da pagare, nemmeno per la carta Postamat Maestro, ma si può operare con il conto soltanto per effettuare e ricevere bonifici, per prelevare presso gli uffici postali e gli ATM Postamat, per accreditare la pensione, per fare acquisti con la carta Postamat Maestro presso gli esercenti convenzionati e per richiedere il saldo e la lista movimenti allo sportello, il tutto gratuitamente fino ad un certo numero massimo di operazioni.

Conto BancoPosta Più



Il Conto BancoPosta Più è un conto corrente concepito per le famiglie, che offre una vasta gamma di funzionalità a fronte del pagamento di un canone mensile, di importo pari a 4 euro al mese, che può però essere azzerato a determinate condizioni.

Con il Conto BancoPosta Più si gode di tutte le funzionalità del conto BancoPosta di base e si può operare online grazie al servizio di Internet banking incluso, ossia il servizio di BPOL, ma si può operare anche via telefono grazie al servizio di phone banking incluso, ossia il servizio Pronto BancoPosta. Con questo tipo di conto si può anche usufruire di un estratto conto in formato elettronico.

Per azzerare il canone del Conto BancoPosta Più si deve innanzitutto accreditare sul conto lo stipendio o la pensione o, in alternativa, si deve ricevere un bonifico mensile di almeno 700 euro e, a parte questo, si devono sottoscrivere almeno due prodotti/servizi finanziari tra i seguenti:

- pagamento utenze con addebito in conto;
- ricarica ricorrente PosteMobile o acquisto con pagamento rateale di uno smartphone o tablet tra quelli presenti nel listino PosteMobile;
- Telepass Family BancoPosta;
- Carta di credito BancoPosta Più o Classica o Oro;
- Mutuo BancoPosta;
- secondo accredito di stipendio o pensione;
- Fondi BancoPosta Piani di Accumulo Capitale (PAC);
- Obbligazioni Poste Italiane S.p.A.;
- prodotti assicurativi Poste Vita Ramo I o, in alternativa, Piano di previdenza integrativa Poste Vita;
- Polizza assicurativa Postaprotezione Innova Salute Soluzioni o Postaprotezione SiCura o Postaprotezione Infortuni o Postaprotezione Innova Infortuni o Posteprotezione Innova Casa;
- Piano di risparmio (PdR) Risparmiodisicuro.

Conto BancoPosta Click



Il Conto BancoPosta Click è stato, per un certo periodo, un conto corrente dagli ottimi rendimenti in termini di tasso di interesse applicato a favore del cliente sulle giacenze libere. Oggi non più sottoscrivibile, ha offerto, per un periodo limitato, tassi di interesse sulle giacenze fino al 2% annuo lordo.

Per aprire un conto corrente BancoPosta basta recarsi in un qualsiasi ufficio postale d'Italia, muniti di un documento di identità e del codice fiscale, e compilare un modulo di richiesta, che alla fine andrà firmato dove indicato. A tal riguardo conviene rivolgersi ad un ufficio postale comodo, che sia vicino alla propria dimora o al posto dove si lavora, in quanto sarà possibile richiedere chiarimenti sul conto là dove lo si è aperto, e sempre lì potrebbero essere sottoscritti altri prodotti postali di interesse.

Per aprire un Conto BancoPosta bisogna essere maggiorenni o anche un soggetto giuridico di tipo impresa, purché non si sia oggetto di fallimento. Al momento della richiesta di apertura si dovrà indicare la propria scelta riguardo ad una eventuale cointestazione, caso questo in cui tutti coloro che intendono diventare cointestatari del conto dovranno essere presenti. In pochi giorni il conto verrà aperto e si dovrà effettuare un versamento iniziale. Alla fine si potranno ottenere il libretto degli assegni e le eventuali carta di debito Postamat e carta di credito BancoPosta, nel caso in cui fossero state richieste.

Dopo che il conto è stato aperto, si può attivare gratuitamente il servizio di Internet banking BPOL, ossia il servizio BancoPostaonline concepito per utilizzare il conto via Internet, facendone richiesta online dopo essersi registrati sul sito delle Poste Italiane. Dopo tale passaggio si riceverà un SMS con il codice di attivazione, che andrà inserito in una apposita schermata di convalida.

Ti può interessare un conto corrente online moderno e a zero spese? Apri gratuitamente un Conto Corrente Crédit Agricole oppure un Conto Corrente Arancio!

Torna a Guida ai conti correnti.

Tag: conto,   bancoposta,   carta,   corrente,   servizio,   pagamento,   euro,   canone,   effettuare

Temi: canone annuo,   conto bancoposta,   numero massimo,   ufficio postale,   bonifico mensile

Altri articoli a tema, in particolare della sezione Guida ai conti correnti della categoria Conti correnti:

Conto corrente CheBanca!
Conto corrente online di IWBank
Carta di credito di CheBanca!
Conto Corrente Youbanking a zero spese
Conto Corrente Super Genius ti regala la Xbox
Aprire un conto corrente