Mobile Banking

Con il diffondersi di smartphone e tablet sono cambiate le abitudini dei correntisti italiani che, inizialmente, utilizzavano il loro conto corrente recandosi in filiale oppure collegandosi ad Internet con un computer fisso, sempre ammettendo che il conto fosse online o che avesse almeno i servizi di Home Banking abilitati.

Che le cose in quest'ambito stiano cambiando velocemente sono i numeri a dirlo ma anche l'esperienza quotidiana, quando non si può fare a meno di notare in giro, per strada, sul treno o in un po' qualunque altro luogo, gente che utilizza lo smartphone per faccende personali considerabili senza dubbio serie, quale quella di consultazione del proprio conto e quella del pagamento dei propri acquisti a colpi di tap. Fanno parte di questa nutrita schiera anche i correntisti che usufruiscono degli SMS di Mobile Banking, ad esempio per ricevere comunicazioni dalla propria banca.

La possibilità di utilizzare il proprio conto con un dispositivo mobile in grado di far girare un'App ha reso la fruibilità dei conti correnti una caratteristica semplice e a portata di mano per chiunque, soprattutto per i più giovani, che sono sempre più inseparabili dai loro smartphone e tablet, dispositivi elettronici questi che oggi non sono più visti solo come frivoli strumenti di gioco e di immersione multimediale, ma seri e utili strumenti per gestire i propri soldi e fare business, ad esempio per fare addirittura trading.

Il Mobile Banking ha visto un'impennata in questi ultimi anni facendo registrare un vero e proprio boom; si pensi che l'ABI, ossia l'Associazione Bancaria Italiana, ha rivelato che, a partire dal 2014, si è registrato un incremento del numero di accessi ai conti correnti via App tramite dispositivi mobili pari a circa l'80% annuo. Da diverse analisi sul tema è emerso che un'alta percentuale di correntisti predilige, per l'utilizzo del proprio conto corrente, lo smartphone ad altri apparecchi elettronici connettibili ad Internet quali il computer fisso e il tablet; quest'ultimo viene preferito per alcune operazioni bancarie specifiche quale quella di pagamento delle bollette e quella della compilazione dei modelli F24.



Molto spesso le banche offrono un accesso al conto corrente secondo diverse modalità, grazie ad un servizio multicanale che consente di operare con il proprio conto sia presso uno sportello di agenzia sia via telefono oppure via Web oppure via smartphone o tablet, dove basta installare l'App messa a disposizione gratuitamente da ormai quasi ogni Istituto per conoscere il saldo del conto ed operarvi ad esempio per effettuare bonifici e ricariche.

Oltre all'App principale del Mobile Banking, alcune banche permettono di scaricare altre App per usufruire di tante funzionalità aggiuntive, ad esempio un'App per l'assistenza clienti, un'App per operare sui mercati, un'App per gestire la finanza personale ed un'App molto utile per fare shopping in quanto utilizzabile per abilitare i pagamenti presso i punti vendita.

Secondo un'indagine recente il 65% degli utilizzatori del Mobile Banking fa uso della relativa App per consultare il saldo e i movimenti del conto corrente, mentre il 54% fa ricerche per trovare la filiale o l'ATM della propria banca più vicino alla sua posizione. Inoltre, ben il 37% effettua bonifici o giroconti servendosi di questo canale.

Un importante strumento per la gestione del proprio conto corrente via smartphone o cellulare con funzionalità di base è quello degli SMS; attraverso la ricezione di brevi messaggi di testo sul proprio cellulare si possono infatti conoscere, in tempo reale, il saldo del conto ed i suoi movimenti, si può ottenere la conferma di una certa operazione bancaria messa in atto, ma anche ottenere dati più rilevanti quali quelli relativi a servizi di trading. Sono svariate centinaia di milioni gli SMS che, ogni anno, vengono inviati dalle banche ai loro clienti a tali scopi, clienti che sfruttano questo canale con una presenza di vari milioni.

E' interessante notare il fatto che il mobile ha assunto una notevole importanza anche in relazione all'accesso online da PC fisso in quanto consente di innalzare il livello di sicurezza del sistema informatico bancario attraverso la generazione, ad opera di un'App, di OTP, ossia di One-Time Password, cioè di password temporanee, usa e getta, oppure, in maniera simile, attraverso l'invio di tali password via SMS, funzionalità questa molto utile nel caso in cui non si disponga di uno smartphone ma di un semplice cellulare privo di un sistema operativo su cui far giarare le App.

Torna a Guida ai conti correnti.