Bonifico postale

Chi è intestatario di un conto corrente postale può effettuare un bonifico postale, al pari di chi è intestatario di un conto corrente bancario che può effettuare un bonifico bancario, con la possibilità di farlo presso un ufficio postale oppure online, nel caso in cui avesse attivati i servizi via Internet o disponesse di un conto online.

Se si vuole trasferire del denaro a favore di un altro conto corrente postale, sia proprio che di terzi, si parla più precisamente di Postagiro, un'operazione molto rapida, con accredito sul conto postale del beneficiario nella stessa giornata in cui viene effettuata, normalmente in pochi minuti e comunque entro poche ore.

Il bonifico postale serve tipicamente a trasferire denaro dal proprio conto corrente postale ad un conto corrente bancario, anche estero; è però anche possibile trasferire denaro a partire non da un conto postale di cui si sia intestatari, ma da contanti portati allo sportello.

Per fare un bonifico postale senza ricorrere ad Internet si dovrà disporre del codice IBAN del beneficiario e si dovranno esibire un proprio documento d'identità ed il proprio codice fiscale all'impiegato postale, per fini identificativi, mentre per farlo online basterà disporre del codice IBAN del beneficiario. In entrambi i casi, ovviamente, si dovrà indicare chiaramente quantomeno il nominativo del beneficiario.



L'IBAN serve allo scopo di identificare il conto corrente del ricevente, ossia del beneficiario, in modo univoco, sia che si tratti di un conto corrente italiano sia che si tratti di un conto corrente estero di un Paese che abbia aderito alla Convenzione IBAN, fondamentalmente uno Stato europeo. Nella pratica, però, per effetuare un bonifico internazionale, viene molto spesso richiesto anche il codice BIC della banca del benerficiario.

Per effettuare il bonifico postale si dovrà quindi compilare un modulo con i propri dati personali ed i dati personali del beneficiario, con, ovviamente, l'indicazione dell'importo da trasferire ed anche una possibile causale dell'operazione, molto utile come promemoria personale oltre che come nota per l'inquadramento del bonifico da parte del ricevente.

Vi sono dei limiti per l'importo massimo di un bonifico postale che, nel caso di un'operazione online, effettuata ad esempio sfruttando il servizio di Internet Banking associabile ad un conto corrente postale normale, oppure operando semplicemente con il conto BancoPosta Click, è pari a 15.000 euro. Per effettuare pagamenti di importo superiore si può però suddividere il pagamento in tanti piccoli pagamenti di importo massimo pari a detto limite, aggirando così l'ostacolo.

Se ci si reca in un ufficio postale per effettuare un bonifico, allora, dopo avere compilato l'apposito modulo in ogni sua parte e dopo averlo firmato, lo si potrà consegnare all'incaricato, che darà così il via all'esecuzione dell'operazione e consegnerà una ricevuta della stessa indicante il codice CRO, identificativo univoco del bonifico. I fondi verranno accreditati sul conto del beneficiario in un paio di giorni lavorativi, di solito, mentre potrebbero essere accreditati anche il giorno successivo se l'operazione venisse eseguita online ed entro una certa ora.

Torna a Guida ai conti correnti.