Conti deposito con carta Bancomat

I conti deposito sono strumenti di investimento concepiti con l'idea di far ottenere al risparmiatore alti tassi di interesse sul denaro depositato, pur rinunciando a tutta l'operatività offerta dai normali conti correnti e alla comodità di carte di credito associate. Tra le limitazioni, in tal senso, di un conto deposito, vi è ad esempio il fatto che non è possibile utilizzarlo per la domiciliazione delle bollette, per avervi accreditato lo stipendio o la pensione, ecc.

Soprattutto in un primo periodo, i conti deposito sono sempre stati davvero utili solo per investimento e non per utilizzo nelle più varie attività svolgibili per mezzo di semplici conti correnti, ma è pur vero che, con il tempo, le banche, comprendendo le esigenze dei loro clienti, hanno sempre più puntato sulla possibilità di associare una carta di debito ad un conto deposito. Con una carta Bancomat associata ad un conto deposito non vincolato, si possono dunque prelevare soldi comodamente dagli appositi sportelli ATM ed è possibile pagare tramite POS.



La carta Bancomat associata ad un conto deposito può essere rilasciata sia gratuitamente che a pagamento, con una spesa da affrontare annuale, che può valere la pena pagare se si vuole usufruire della comodità di una carta di debito, molto utile per non portarsi sempre dietro contante in quantità elevata. Poiché, comunque, non tutti i conti deposito prevedono la possibilità di utilizzo di una carta di debito, occorre fare attenzione a chi offre un tale servizio che, per molti, risulta davvero molto importante.

Pagare e prelevare denaro con il Bancomat è molto comodo, ma si faccia attenzione alle spese che potrebbero riguardare tale strumento; effettuare un prelievo presso uno sportello ATM può costare anche salato, se si è superato il numero di prelievi gratuiti normalmente previsti su base mensile, mentre effettuare un pagamento tramite POS risulta quasi sempre gratuito per invogliare il cliente a fare acquisti puntando sulla comodità del pagamento. Un esempio di conto deposito con carta Bancomat associata è quello offerto dalla Banca IFIS per mezzo del conto Rendimax, che prevede fino ad un massimo di 5 prelievi gratuiti al mese presso sportelli ATM, con possibilità di pagamento tramite POS del tutto gratuito. Si consideri, in proposito, che sono comunque previsti dei limiti per i prelievi giornalieri e per i prelievi mensili.

Con una carta Bancomat associata ad un conto deposito, è in genere possibile prelevare contanti sia in Italia che all'estero; quando si cerca uno sportello automatico per il prelievo, si faccia attenzione ai loghi Bancomat Maestro e Cirrus, che indicano noti circuiti per il Bancomat. Prelevando presso sportelli automatici di banche diverse dalla propria, si può incorrere in una commissione da dover pagare per ogni prelievo, dell'ordine di alcuni euro, tipicamente intorno ai 2, 3 euro; analogamente si dovrà considerare una commissione per prelievi all'estero e per prelievi in divisa diversa dall'euro. Oltre ad effettuare prelievi e pagamenti, si possono svolgere anche altre operazioni previste per carte Bancomat associate ai tradizionali conti correnti, quali la stampa dell'estratto conto, con l'informazione del saldo disponibile, e dei movimenti.

Torna a Guida ai conti deposito.