Prelevare in anticipo da un conto deposito vincolato

I conti deposito vincolati sono i conti deposito che, in genere, offrono i più alti tassi di interesse, al prezzo di tenere sul conto un capitale per un certo numero di mesi o di anni, al fine di ottenere così il massimo rendimento possibile dal proprio investimento. Tipicamente, si può vincolare del denaro in un conto deposito per un periodo di 3, 6, 12, 18, 24 o 48 mesi, con la consapevolezza che, più il vincolo è stringente e quindi di lunga durata, più alti saranno gli interessi percepiti, a meno di offerte promozionali a tempo limitato grazie alle quali si possono ottenere rendimenti maggiori per periodi di vincolo relativamente brevi.

Dopo che si è vincolato del denaro in un conto deposito per un certo periodo di tempo, magari lungo, può capitare di avere una qualche incombenza per cui si abbia la necessità impellente di accedere ad i propri averi il più rapidamente possibile, dovendo così venire meno all'impegno, preso con la banca, di non prelevare denaro dal conto vincolato fino alla naturale scadenza del suo vincolo, che può essere stabilita anche in svariati anni.

Nonostante un vincolo siffatto possa scoraggiare a prima vista, va considerato che spesso e volentieri questo non è così stringente come potrebbe sembrare e quasi sempre è possibile prelevare il proprio denaro dal conto, in toto o in parte, senza assolutamente subire una perdita; la maggior parte delle banche, infatti, consente di svincolare il denaro in anticipo senza penali, ovviamente al prezzo di rinunciare agli interessi pattuiti al momento della sottoscrizione del vincolo.



Di fatto, quindi, il vincolo sulla tenuta del denaro, nella maggior parte dei casi, non è così rigido come si potrebbe pensare, ma è comunque buona norma informarsi per bene sulle condizioni di svincolo anticipato dichiarate da ogni banca che si valuta, al fine di sincerarsi non solo della possibilità di tale svincolo anticipato, ma anche della eventuale sussistenza di penali a cui far fronte se si fosse costretti a svincolare i propri soldi in anticipo.

Nel migliore dei casi, quindi, la banca dove si è aperto il conto deposito vincolato consente di prelevare del denaro in anticipo da esso senza penali, e anzi offre anche degli interessi, computati fino al momento dello svincolo anticipato con il tasso di interesse di base o comunque con altro tasso di interesse di valore decisamente minore di quello pattutito all'inizio, valido nel caso in cui si fosse rispettato il vincolo fino alla sua naturale scadenza. Tra le banche che abbracciano questa possibilità vi sono UniCredit, Ing Direct e CheBanca!, e pertanto risultano essere molto flessibili da questo punto di vista il conto deposito My Genius, il Conto Arancio e il conto deposito di CheBanca!.

In un caso meno felice, quando si preleva denaro in anticipo da un conto deposito vincolato, la banca non applica alcuna penale ma, allo stesso tempo, non lo remunera affatto, nemmeno al tasso di interesse base previsto in assenza di vincoli. Tra le banche che abbracciano questa possibilità vi è Fineco e pertanto risulta essere abbastanza flessibile da questo punto di vista il conto deposito CashPark. Infine, nel caso peggiore, fortunatamente estremamente raro a verificarsi, quando si preleva denaro in anticipo dal proprio conto deposito vincolato, la banca applica una penale, oltre a non pagare interessi a favore del cliente, penale che può essere pari o ad una quota fissa di alcune centinaia di euro o ad una percentuale sull'importo svincolato in anticipo. Alcuni esempi di banche che abbracciano questa politica sono la Banca Popolare di Milano e la Banca Piccolo Credito Valtellinese, che applicano una penale dell'1,5% dell'importo svincolato in anticipo, e la banca Credem che applica una penale di importo fisso di 100 o 200 euro, in funzione del periodo di vincolo previsto nel contratto.

In realtà esiste anche un altro caso, che per il cliente potrebbe essere il peggiore in assoluto: quello di una banca che non consente in alcun modo di prelevare tutto denaro in anticipo da un conto deposito vincolato, sempre e comunque quando si desidera. Anche volendo pagare una penale, non sarà possibile svincolare liberamente in anticipo il proprio capitale ad esempio per il conto deposito ContoForte di Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia e per il conto deposito Standard di PrivatBank; mentre la prima banca consente svincoli anticipati solo se sono passati almeno 2 anni dalla data di attivazione del vincolo, la seconda permette solo uno svincolo anticipato dell'intero capitale e non di una parte di esso.

Torna a Guida ai conti deposito.