Sicurezza di un conto deposito online

I dubbi che possono venire nell'aprire un conto deposito online possono essere anche maggiori di quelli che possono venire nell'aprire un conto deposito tradizionale; l'operazione di aprire un conto deposito, in genere, può far venire dubbi, e quindi a maggior ragione li può far venire se si parla di Internet, in quanto tutto ciò che è ad esso legato causa spesso diffidenza riguardo alla sicurezza.

Soprattutto nella fascia d'età degli anziani e in Italia, spesso si nutre una certa diffidenza verso Internet e tutto ciò che gli ruota attorno, soprattutto verso l'idea della gestione di risparmi tramite un computer ed una connessione ad Internet, ed è anche vero che a volte si sente parlare di truffe perpetuate online, di fregature prese perdendo del denaro.

La sicurezza di un conto deposito online può ragionevolmente essere messa in dubbio per due motivi principali: per il fatto che nel mondo bancario che si affaccia su Internet vi possono essere maggiori insidie che nel mondo bancario tradizionale che si vive nella filiale fisica, e per il fatto che si potrebbe ritenere che i fondi di tutela dei depositi previsti per legge non abbiano applicazione nel mondo bancario che opera in Internet. Entrambi i dubbi, che possono assalire anche chi non è nuovissimo del mondo bancario, sono però considerabili fugabili, almeno in linea di principio, osservando che nessuno strumento di investimento è, a rigore, considerabile sicuro al 100%, anche se, spesso e volentieri, in Rete si legge il contrario.

Il dubbio sulla sicurezza prevista dai fondi di tutela dei depositi quali il FITD e l'FGD è fugabile per il fatto che tali Istituti devono garantire, per legge, non soltanto i conti deposito tradizionali ma anche i conti deposito online, così come devono garantire non solo i conti correnti tradizionali ma anche i conti correnti online. Si tratta, cioè, di fondi di garanzia che rimborserebbero ogni depositante di ogni banca fino ad un massimo di 100.000 euro cumulando il denaro di ogni suo conto, per ogni banca, a prescindere dalla sua natura, quindi a prescindere dal fatto che si tratti di un conto corrente o di un conto deposito o che si tratti di un conto online o di un conto tradizionale. In caso di fallimento della banca, quindi, un fondo di tutela interverrebbe in tempi rapidi, entro 20 giorni dalla messa in liquidazione della banca, per effettuare i rimborsi a favore dei clienti con il suddetto limite massimo.

Per godere della massima sicurezza riguardo ad un conto deposito online, nel caso in cui si abbiano somme ingenti da investire, una buona idea è dunque quella di aprire più conti in banche diverse depositando in ciascun conto al massimo 100.000 euro, in modo tale da sfruttare la protezione fino a 100.000 euro per ciascun conto. Si faccia però attenzione al fatto che i conti debbano essere aperti in banche diverse poiché, aprendoli invece all'interno della stessa banca, sarebbero coperti nel loro insieme, in modo cumulato, ossia per un massimo di 100.000 euro depositati da conteggiarsi sommando il denaro presente su ciascuno di essi. In questo modo si avrebbe anche il vantaggio di dividere il rischio di insolvenza su più banche, che è già un'ottima cosa di per sé.

Il dubbio sulla sicurezza dei conti deposito utilizzabili via Internet può invece essere fugato pensando al fatto che, intuitivamente, oggi un po' tutto si muove su Internet, che è diventato un po' un nuovo terreno standard, in un certo senso, dove si affacciano un po' tutte le grandi aziende e tutte le grandi banche con i loro servizi, non soltanto quelli di risparmio e di investimento dei conti correnti e dei conti deposito, ma anche quelli dei finanziamenti e del trading; chiedere un prestito o un mutuo ad una banca online è diventata oggi un'operazione più che naturale, in una circostanza in cui ci si è abituati a fidarsi dell'Istituto di credito che si ha davanti e, pian piano, si è imparato a seguire le più basilari norme di sicurezza per navigare su Internet ed operare con i potenti strumenti ivi messi a disposizione dai vari Istituti.



Più nel concreto del mondo bancario online, si può dire che oggi vengono impiegate molte energie per scongiurare che malintenzionati possano accedere illecitamente ai conti deposito online e ai conti correnti online altrui, fino a riuscire a rubarne il denaro depositato. A tal riguardo, esistono diverse indicazioni, molte basate sul comune buonsenso, per scongiurare il phishing, ossia il furto di identità degli intestatari dei conti, e per evitare che le loro informazioni sensibili e che il loro denaro finisca nelle mani di farabutti. Nella maggior parte dei casi basta fare attenzione a non cliccare su link dubbi, ricevuti via email oppure presenti sui siti web, basta non fornire mai a nessuno le proprie password e collegarsi sui siti delle banche utilizzando i loro indirizzi ufficiali. L'incuranza e l'ingenuità rappresentano infatti la principale fonte di guai, e basterebbe quindi fare attenzione alle operazioni che si compiono utilizzando Internet. Riguardo alle password, si tenga a mente che nemmeno le banche le richiederebbero mai ai loro clienti, quindi mai cliccare su link che rimandino a pagine in cui venga richiesta una password, o anche rispondere a telefonate con lo stesso tenore.

Un altro punto di attenzione è quello di utilizzare il proprio conto deposito online il più possibile da casa propria anziché da Internet point o da ufficio o da case di altre persone. Nei luoghi pubblici ci si può ovviamente collegare ad Internet tramite Wi-Fi consultando il proprio conto senza particolare ansia, sebbene correndo un po' il rischio di sniffing di password, ma si faccia attenzione al fatto che nessuno intorno possa vedere le proprie credenziali di accesso mentre ci si autentica online al sito della banca. Non può ovviamente mancare il consiglio di aggiornare con costanza il proprio antivirus, e di installarne subito uno se non lo si è ancora fatto; idem per quel che concerne un buon firewall, per evitare il più possibile accessi indesiderati al proprio computer.

In linea di principio, facendo attenzione a poche ma importanti regole di sicurezza, si potrà dunque usufruire di un conto deposito online al pari, o quasi, di un conto deposito tradizionale. Un po' tutte le banche online di oggi investono molto per garantire la sicurezza delle transazioni dei loro clienti su Internet, anche per attirare sempre più nuovi clienti che possano operare online, con un risparmio reciproco, sia del cliente che, in genere, potrà aprire un conto online a zero spese, sia della banca che, con una gestione online, risparmierà sui costi di mantenimento delle agenzie bancarie sul territorio.

Come se non bastasse, si deve tenere presente che anche la maggior parte delle grandi banche tradizionali offre oggi la possibilità di operare con un conto deposito online, oltre che con un conto corrente online, o che, perlomeno, offre un conto tradizionale con in più un servizio di Internet Banking, o Home Banking, con il quale è possibile operare con il proprio conto anche da remoto, a dimostrazione del fatto che ormai i conti utilizzabili via Internet si sono diffusi a macchia d'olio. A tal proposito, si consideri anche che la buona nomea di alcune banche che operano in Italia dovrebbe far fare sonni tranquilli, anche se, a dire il vero, di recente il mondo bancario è stato al centro di alcuni scandali non da poco.

La sicurezza di un conto deposito online è dunque relativamente molto alta e i sistemi informatici di oggi che gestiscono i conti sono considerabili molto sicuri e, d'altronde, hanno il via libera da parte delle banche solo dopo che sono stati certificati con attenzione per garantire la massima sicurezza possibile sia per le banche che per i loro clienti. Cambiando spesso le proprie password, con l'accortezza di non scriverle mai per promemoria ma semplicemente memorizzandole ogni volta, e con le attenzioni di cui sopra, si dovrebbe scongiurare un po' qualunque problema.

D'altra parte, i conti deposito online rappresentano oggi uno dei più comodi e proficui strumenti di investimento, da non escludere quindi dal novero degli strumenti di investimento esistenti sul mercato sulla base di preconcetti o timori fugabili; si tratta di conti molto versatili, semplici da utilizzare e contraddistinti da un rischio relativamente basso, con i quali si possono ottenere ottimi rendimenti da interessi, con tassi che, sebbene in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo, possono arrivare anche al 2,5% lordo annuo, per vincoli a 12 mesi.

Torna a Guida ai conti deposito.