Conti deposito in relazione a conti correnti

I conti correnti sono i primi prodotti bancari con cui normalmente si ha a che fare quando ci si rivolge ad una banca, spesso senza avere il becco di un quattrino, mentre i conti deposito sono prodotti bancari che suscitano interesse successivamente, quando si è riusciti a mettere da parte un certo capitale da investire.

Nonostante le denominazioni simili, quindi, si tratta generalmente di due tipi di conto molto diversi tra loro, il primo votato al risparmio, il secondo votato all'investimento, e in fin dei conti viene tassato alla stregua delle altre forme di investimento quale quella azionaria; in alcuni casi, però, è possibile mettere le due tipologie di conto sullo stesso piano ed ha senso parlare di conti deposito in relazione a conti correnti nel contesto dei tassi di interesse.

Il punto saliente del discorso è che chi investe in un conto deposito lo fa principalmente per godere degli alti tassi di interesse che le banche offrono per la sottoscrizione di tale prodotto, che con tutta la crisi economica attuale, oggi si aggirano intorno al 2% lordo annuo nei casi migliori, ma che fino ad alcuni anni fa potevano tranquillamente arrivare ad un ottimo 4% lordo annuo, se non superarlo in taluni casi.



Ebbene, il tasso di interesse percepibile con i conti deposito è in genere molto superiore a quello percepibile con i conti correnti, ma non sempre, ed è questa la ragione che porta a consigliare di effettuare una ricerca del miglior conto in generale, non solo spulciando i conti deposito, ma spulciando anche i conti correnti; questi ultimi, infatti, oggi possono remunerare le giacenze anche per un buon 1% di tasso di interesse lordo annuo.

Va considerato, però, che spesso e volentieri i conti correnti che offrono rendimenti significativi lo fanno per un periodo di tempo limitato, come offerta promozionale per i nuovi clienti. Va da sé che, nel caso in cui l'esigenzia fosse quella di privarsi del proprio denaro per un breve periodo, quella di considerare anche i conti correnti per ottenere il migliore tasso di interesse potrebbe essere un'ottima idea.

Considerando che i conti deposito vincolati sono generalmente presenti sul mercato per vincoli a partire da 3 mesi e che i conti correnti che offrono tassi di interesse di rilievo prevedono periodi promozionali di durata comparabile, se non superiore, si capisce che occorre investire un po' più di tempo alla ricerca di questi conti correnti con tassi di interesse promozionali che, è bene però sapere, sono molto rari; fortunatamente questi non fanno capo necessariamente a banche dalla dubbia solidità e dalla salute compromessa, anzi.

Tra i migliori conti correnti valutabili in relazione ai conti deposito nei suddetti termini vi è quello di Hello bank!, banca online tra le più rinomate, facente capo alla BNL, ossia il conto Hello! Money. Da considerare in tal senso anche e soprattutto il Conto Yellow della rinomata banca online CheBanca!, che offre importanti tassi di interesse sulle giacenze pure per tempi più lunghi, a fronte, però, del pagamento di un canone anno, comunque piuttosto affordabile.

Torna a Guida ai conti deposito.